Archivio di Dicembre 2020

Una Festa Aspettando Natale

A me non piace organizzare feste, ma questo è un evento speciale: NATALE dell’anno 2021!

Dopo due anni, passati per la maggior parte da soli, è il momento di festeggiare.

Mie ospiti saranno le mie più care amiche, un gruppo di quindici donne speciali.

La Festa avrà luogo domenica 12 dicembre 2021 alle ore 17.00.

Ho scelto un luogo speciale. Uno dei miei amici gestisce un negozio di vendita di piante e fiori con annessa una serra. Ha accettato di ospitarci lì per il mio party di Natale.

 La festa inizierà all’aperto in un ampio prato che si trova tra il negozio e la serra. Lì egli è solito disporre gli abeti natalizi in vendita eretti a formare una specie di bosco attraverso il quale si può camminare . Su alcuni abeti pone dei fili di lucette bianche intermittenti. Io nasconderò dei fiocchi rossi tra i rami per una sorta di “caccia al tesoro”.

Il Party

Quando le mie amiche arrivano, do a  ciascuna un piccolo cestino e una torcia e le invito a camminare tra gli abeti e a cercare i fiocchi nascosti. Chi ne trova di più, vince il berretto rosso di babbo Natale e diventa la regina della festa.

Le lascio camminare e assaporare la magica atmosfera: il buio e il silenzio della notte, le flebili luci, il profumo degli abeti, l’infantile ricerca, l’attesa di qualcosa….

Poi all’improvviso musica e canti natalizi e luci che si accendono inaspettatamente nella grande serra. La porta è aperta per noi. All’interno un confortevole calore, una moltitudine di variopinte orchidee, di vari tipi e forme, e piante tropicali che contrastano con il rosso di una grande quantità di piante di poinsettia, chiamate  “stelle di Natale”.

Al centro una lunga tavola con una tovaglia rossa sulla quale sono disposti piatti di cibo etnico di lontani paesi asiatici, africani, caraibici, per sognare su una nuova possibilità di viaggiare di nuovo. L’angolo dei dolci è solo italiano con una varietà di dolci regionali tradizionali. Prosecco e il dolce Ramandolo per brindare alla nostra rinascita a una vita in cui sia ancora possibile incontrarci ed abbracciarci.

Per tutte una piccola “stella di Natale” come segno della nostra amicizia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

A Christmas party

Nell’augurare Buone Feste  a soci e simpatizzanti  pubblichiamo un vivace bozzetto, quasi un racconto ,  in lingua inglese per la traduzione cliccate qui – di un’ amica dell’Università delle LiberEtà di Udine.

E’ un momento di spensierata lettura, di condivisione, che abbiamo voluto proporre per #restare connessi.

A CHRISTMAS PARTY

I am not fond of organizing  parties, but this is a special event:  Christmas of the year 2021. 

After two hard years, mostly spent alone, it is time to celebrate.

My guests will be fifteen dearest friends, a group of wonderful women.

The party will take place on Sunday December 12,  at 5 p.m.

I have chosen a special location. One of my friends runs a plants’ shop and a greenhouse. He has accepted to have my Christmas party at his place. In the beginning it will occur outdoor in the wide  court behind the shop. There he is used to stand the pine trees on sale for the purpose of forming a kind of low wood where you can walk across. Usually on some trees he puts wires of blinking white lights. I will hide red ribbons between the trees’ branches.

When my friends arrive I give them a small basket and a torch and I invite them to walk between the trees looking for the hidden ribbons. The person who finds the biggest number of them wins a Santa Klaus red cup and will be the Party’s Queen.

I let them walk and feel the magic atmosphere: the dark and the silence of the night, the fain lights, the smell of the pine trees, the childlike search, the expectation of something.

Then suddenly music and Christmas carols and lights turn on in one of the big greenhouse. The door is open for us. Inside a comfortable warmth, a multitude of multi-coloured orchids, in a  variety of  types and shapes and tropical plants that contrast with the red of a large quantity of poinsettia plants, called “Christmas star”.

In the middle of a long table covered by a red cloth are prepared plates with ethnic food from  Middle East and  Far East Countries, from North Africa, from Mexico and Caribbean Islands , just to dream about new possibility to travel. 

The sweet corner is only Italian with a variety of regional traditional cakes.

Prosecco and sweet Ramandolo to raise a toast to our rebirth to a new life in which it is possible to meet each other  again.

For all of us a small “Christmas  star” plant  as a sign of our friendship.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail