L’emergenza come occasione di riflessione. #iorestoacasa

Cari lettori ed iscritti all’associazione, appare sempre piĂą evidente che la situazione di emergenza che stiamo vivendo non sarĂ  di breve termine. Dopo un primo momento nel quale è stata affrontata l’emergenza ordinaria, abbiamo invitato l’Amministrazione regionale ad apportare alcune modifiche ai decreti nazionali, in modo da permettere agli utenti in difficoltĂ  di recarsi ai laboratori o per brevi passeggiate all’aperto.

Questo che stiamo vivendo, ora, è un momento di intensa riflessione. Rinchiusi in casa, lontani da tutto ciò che era il nostro mondo, la nostra attivitĂ , pensiamo ad un possibile futuro, difficile da rappresentare. Partiamo innanzitutto da notizie certe e istituzionali nazionali e regionali, che potrete trovare elencate in fondo all’articolo. Abbiamo bisogno di una bussola, dalla quale ripartire con grande energia e determinazione. Potrete, inoltre, ascoltare l’appello della presidente nazionale delle associazioni della salute mentale, Gisella Tincas, al ministro della salute ed al governo, che illustra la situazione delle persone con disagio psichico in Italia e dei servizi a loro dedicati nelle varie regioni. In questi momenti di grande preoccupazione l’associazione

Idealmente è al vostro fianco

formata da volontari, segue da Udine l’evolversi della situazione.

Il coordinamento regionale, formato dal altre 6 associazioni, da Tolmezzo a Palmanova, senza dimenticare Trieste, Pordenone e Gorizia, ci affianca nella nostra mission.

Iscrivetevi come soci, simpatizzanti per permetterci di continuare ad operare per voi e a favore della salute mentale. Scrivete a: idealmenteodv@gmail.com.

Donateci il 5 per mille scrivendo il Codice Fiscale 94034460306 nella Dichiarazione dei Redditi

Gisella Trincas presidente dell’Unione Nazionale delle Associazioni della Salute Mentale

Per maggiori informazioni:

Ministero della Salute

Forum Salute Mentale

Canale You Tube – Appello della Presidente Nazionale Gisella Trincas

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

#PSICOLOGIONLINE PER GESTIRE LO STRESS DELL’EMERGENZA SANITARIA

Per aiutare la popolazione nel gestire lo stress dell’emergenza sanitaria, l’Ordine degli psicologi ha messo in campo una campagna informativa con vari materiali, tra cui un motore di ricerca che consente di visualizzare e raggiungere gli psicologi e gli psicoterapeuti disponibili per interventi a distanza: primo colloquio gratuito e interventi più strutturati.

Allo stato sono giĂ  oltre 10 mila – dislocati in tutta Italia – i professionisti reperibili e pronti a dare sostegno ai cittadini. 

In molti casi i supporti tecnologici utilizzati includono software come Skype, Microsoft Teams, Zoom e WhatsApp.

Questo il link: https://www.giornatapsicologiastudiaperti.it

L’Ordine degli psicologi ha messo inotre a disposizione una guida in 20 punti per affrontare la situazione con un migliore atteggiamento psicologico e gestire lo stress legato a questa particolare condizione.

La guida può essere scaricata qui.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

DUE SERATE PER PARLARE DI SALUTE MENTALE

L’Associazione Idealmente ODV in collaborazione con ASPIC Counsseling e Cultura propone due serate per parlare diSalute Mentale

Martedì 12 novembre ore 17:30,

via Tullio 13, Udine

“Misure per un progetto di vita”

con Avv. Francesca Cicoira Avv. Annapaola Genovese

Giovedì 21 Novembre ore 17:30

via Tullio 13, Udine

“I servizi di salute mentale del territorio: le attivitĂ  e l’impatto sociale”

con Dott.ssa Natascia Vanon

per info:SEGRETERIA ASPIC FVGmartedì, mercoledì e venerdì dalle 10:00 alle 13:00 tel. 0432.547168e-mail: info@aspicfvg.it

SCARICA IL VOLANTINO – PDF

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

MERCOLEDI’ IN ASPIC ORE 20,30 A UDINE

L’associazione Idealmente collabora con l’associazione Aspic FVG, Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della ComunitĂ  ed invita  soci e simpatizzanti alle serate gratuite presso Aspic FVG in via Tullio 13 a Udine.

Trovate qui di seguito gli argomenti proposti e le date:

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

IL FVG VERSO LA CONFERENZA NAZIONALE PER LA SALUTE MENTALE

SABATO 11 MAGGIO 2019 ore 9.00 – 14.30 CENTRO BALDUCCI, VIA DELLA CHIESA 1 ZUGLIANO (UD)

L’evento rappresenta un momento di approfondimento sulle prospettive della salute mentale nella nostra Regione per l’individuazione di tematiche specifiche e di proposte da portare alla Conferenza Nazionale del 14-15 giugno a Roma.

Al centro del dibattito i bisogni dell’utenza, i rapporti tra gli attori della salute mentale, il funzionamento dei servizi, il punto di vista e le esigenze delle associazioni dei familiari, della cittadinanza attiva, delle cooperative sociali, dei rappresentanti sindacali, le politiche di salute mentale.

Brochure_Conferenza_Zugliano_01Scarica Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

CONFERENZA NAZIONALE PER LA SALUTE MENTALE

La tutela della Salute è fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivitĂ , come afferma l’articolo 32 della nostra Costituzione. L’OMS, l’Organizzazione Mondiale della SanitĂ , dichiara che “la salute mentale è parte integrante della salute e del benessere”. Per rendere effettiva questa definizione occorre intervenire con politiche adeguate su tutti i determinanti della salute e delle diseguaglianze nella salute: sanitari, socio-economici, lavorativi, culturali, ambientali. (…)

VISUALIZZA IL PDF Scarica Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Fuorigioca

Fuorigioca – Realizzazione Teatro della Sete per Idealmente Onlus

Sinossi – Un ragazzo è seduto sulla poltrona, in casa, sta giocando alla play station. Il padre lo rimprovera perchĂ© è da troppo tempo davanti allo schermo. Lo esorta piĂą volte ad uscire a giocare all’aria aperta. Il ragazzo risponde a monosillabi. Poi però si prepara per uscire, armeggia con cavi e consolle, indossa il giubbotto. Sembra che il padre l’abbia avuta vinta. Si vede quindi il ragazzo in giardino, nella stessa posizione di prima, seduto sulla stessa poltrona mentre gioca con la play station, posizionata su un tavolino. Il padre lo guarda dalla finestra, sconsolato. Il ragazzo continua a giocare, fino a che non gli arriva un pallone addosso. Lo scosta col piede. Il pallone lo colpisce una seconda volta, poi una terza. Il ragazzo dapprima lo rilancia svogliato, poi quasi si arrabbia, poi invece comincia a prenderci gusto, fino ad alzarsi per andare a giocare, abbandonando la play station. E padre e figlio giocano finalmente insieme a pallone.

Messaggio – Dopo un brevissimo dialogo col padre, il ragazzo interpreta a suo modo l’esortazione ad andare a giocare fuori, e semplicemente trasferisce la play station all’esterno. Il padre sembra aver rinunciato a convincere il figlio ad abbandonare quel gioco sedentario e solitario, e solo alla fine lo spettatore scopre che a coinvolgerlo in un gioco piĂą sano è stato proprio il padre, cambiando la sua strategia e impegnandosi a passare del tempo insieme al figlio.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Non c’è salute… senza salute mentale

Video – Alcune considerazioni sulla definizione di salute mentale.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Faccia a Faccia

Faccia a Faccia – Realizzazione Teatro della Sete per Idealmente Onlus

Sinossi – Un gruppetto di ragazzi è riunito a scuola. Il luogo d’incontro è sulle scale di ingresso. Ognuno di loro durante la conversazione comunica anche con altri via messaggio. Si stanno organizzando per dare man forte ad Anna, che dice di aver subito un affronto da Claudia. Una specie di spedizione punitiva, un atto di bullismo in cui Anna coinvolge gli amici. Anna non si vede mai, comunica con loro solo via messaggio. Pare che Claudia abbia pubblicato una foto senza il suo consenso e adesso Anna è nei guai con i genitori. Una del gruppo non sa bene cosa sia successo, così fa molte domande per capire. Si rende conto che nemmeno gli altri sono davvero a conoscenza del fatto. Quando ad un certo punto arriva Claudia e tutti scappano via per evitarla, resta solo lei, l’unica che vuole andare a fondo. Chiede a Claudia cosa è successo davvero, perchĂ© nessuno gliel’ha saputo dire, e scopre che quello che ha fatto non era così grave, e comunque non intenzionale, e che Anna stava nascondendo altro. Per rompere questa catena di prese di posizione superficiali, le due decidono di andare a parlare con il gruppo faccia a faccia, per evitare un epilogo grave e violento.

Messaggio – Prendendo spunto da un recente fatto di cronaca che ha visto protagonista una giovane in un atto di bullismo pubblico contro una compagna, questo cortometraggio vuole indagare il momento precedente, in cui si forma il “branco” che si rende complice senza approfondire , ma seguendo acriticamente la volontĂ  di un leader. Qui i ragazzi non sanno cosa sia successo, non hanno nemmeno visto la foto incriminata, ma si lasciano condurre dalle parole di Anna, che ha evidentemente un forte potere su di loro.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Spot Idealmente Onlus

Emoji – Un breve spot che illustra le attivitĂ  dell’associazione. Realizzazione Andrea di Varmo

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail